about

Salvo Lombardo è un performer, coreografo e regista multimediale. Negli anni ha approfondito gli interstizi tra la danza, il teatro e le arti visive. Dal 2016 è direttore artistico di Chiasma, un gruppo di lavoro multidisciplinare riconosciuto dal MIC come Organismo di Produzione della Danza “Under 35” e dal 2021 partner del progetto 18M8L (18 mesi 8 luoghi) nell’ambito di Boarding Pass Plus. Fino al 2015 è stato co-fondatore e regista di Clinica Mammut. Nel 2015-2016 è stato coreografo residente ad Anghiari Dance Hub dove ha sviluppato il progetto Casual Bystanders. Nel 2017 è coreografo ospite presso la compagnia Aura Dance Theatre di Kaunas (LIT) per la quale crea la performance Twister in coproduzione con il Festival Fabbrica Europa con cui ha collaborato fino al 2020. Nel 2017-2018 è stato artista associato al Festival Oriente Occidente per cui realizza la performance Present continuous e la video installazione Reappearances concepita, assieme ad Isabella Gaffè e Giulio Pernice, per il Museo MART di Rovereto con il coinvolgimento della comunità locale. Dal 2018 lavora al progetto L’esemplare capovolto che prevede la realizzazione di un ciclo di performance, installazioni, conferenze, workshop e la creazione dello spettacolo Excelsior in coproduzione, tra gli altri, con il Théâtre National de Chaillot di Parigi, il Romaeuropa Festival e il Festival Fabbrica Europa. Nel 2019 è stato impegnato nel progetto di creazione Bodies Moemories per la compagnia Attakkalari Dance Company di Bangalore (India). Con il progetto Opacity è stato selezionato alla NID - New Italian Dance Platform di Reggio Emilia (2019); è stato membro di giuria per il premio DNAppunti coreografici promosso da diversi centri di produzione della danza italiani. Sempre nel 2019 ha fondato e co-curato con Viviana Gravano e Giulia Grechi Resurface_festival di sguardi post coloniali a Roma. Nel 2020 è tra i fondatori di Ostudio, uno spazio di coabitazione artistica nel quartiere Torpignattara di Roma. Dal 2021 è artista associato alla Lavanderia a Vapore; nello stesso anno è curatore ospite per la rivista Routes§Roots_Research on visual culture e ha curato la rassegna di pratiche performative Interazioni a Roma. Ha firmato la regia e le coreografie dello spettacolo AMOЯ (2021) creato per e con Fattoria Vittadini in coproduzione con MILANoLTRE e Teatro di Roma e assieme a Daniele Spanò è autore dell’opera video Wasn’t built in a day.

Chiasma è un organismo di produzione della danza riconosciuto dal MIBAC, fondato e diretto da Salvo Lombardo. I lavori di Chiasma si muovono tra la danza, il teatro e le arti visive con particolare attenzione ai linguaggi della video arte e sono ospitati in molti teatri e festival sia in Italia che all’estero. Molte le coproduzioni e le collaborazioni stabili come con il Festival Oriente Occidente, Theatre National de Chaillot, Fabbrica Europa, Romaeuropa Festival, Aura international Dance Festival, Attakkalari Dance Festival, Short theatre, Teatro di Roma, Teatri di Vetro, Attraversamenti Multipli, Festival Corpi in Movimento, Versiliadanza e Lavanderia a Vapore. Chiasma si avvale inoltre della collaborazione di numerosi artisti tra danzatori, video artisti e sound designer puntando ad una contaminazione di linguaggi e ad una ricerca artistica interdisciplinare. Dal 2018 Chiasma supporta, oltre ai lavori di Salvo Lombardo, i lavori delle coreografe Valentina Pagliarani e Fabritia D’Intino.