jungle soul

IMG_7423.JPG
IMG_7429.JPG
IMG_0394.HEIC

jungle soul

installazione multimediale

L’installazione multimediale Jungle soul è composta da un habitat che riproduce un indistinto giardino “esotico“, dal quale si stagliano otto micro video performance che ricontestualizzano ed estendono in termini visivi e percettivi la ricerca scenica e coreografica del gruppo Chiasma intorno agli immaginari coloniali e alle rappresentazioni esotizzanti e razzializzate dei corpi. A cavallo tra un patinato zoo umano e un allucinato freak show, Jungle soul mette in luce le derive dell’appropriazione culturale e dei suoi immaginari contemporanei, nei vari ambiti estetici e linguistici di un sempre crescente capitalismo jungle e di una impostazione etnocentrica che ci spinge a idealizzare ciò che non conosciamo, immaginando soggettività esemplari e che inventa tradizioni e classifica gli Altri e le Altre secondo un preciso schema di inferiorizzazione. L’installazione nasce nell’ambito del progetto generale L’esemplare capovolto e del ciclo Opacity.

 

ideazione e sviluppo | Salvo Lombardo

performance in video | Jaskaran Anand 

riprese video | Isabella Gaffè
montaggio video | Isabella Gaffè e Maria Elena Fusacchia

ambiente sonoro | Fabrizio Alviti
produzione | Chiasma, Roma

con il sostegno di MiBACT – Ministero Beni e Attività Culturali e del Turismoanno 2018
durata | loop

anno | 2018